Archive for dicembre 2011

POESIA PESSOA

dicembre 30, 2011

De quem é o olhar

Ques espreita por meus olhos?

Quando penso que vejo,

Quem continua vendo

Enquanto estou pensando?

Por que caminhos seguem,

Não os meus tristes passos,

Mas a realidade

De eu ter passos comigo?

 

Di chi è lo sguardo

che guarda coi miei occhi?

Quando penso che vedo,

chi continua a vedere

mentre sto pensando?

Per quali vie incedono,

non i miei tristi passi,

ma la realtà

dell’avere passi con me?

POESIA

dicembre 27, 2011

Così rapidamente

due tagli successivi, che sovente,  non hanno più

comuni intonazioni.

Lo sguardo affatica in su

il gioco delle trasformazioni.

NO ALLA TESSERA DEL TIFOSO

dicembre 15, 2011

Finalmente un po’ di verità, prima ancora che di giustizia, nella sentenza del Consiglio di Stato:

“L’abbinamento inscindibile (e quindi non declinabile dall’utente) tra il rilascio della tessera di tifoso e la sottoscrizione di un contratto con un partner bancario per il rilascio di una carta di credito prepagata potrebbe condizionare indebitamente la libertà di scelta del tifoso-utente e potrebbe pertanto assumere i tratti di una pratica commerciale scorretta ai sensi del Codice del consumo”.

In pratica si denuncia finalmente una gigantesca truffa di Stato ai danni dei cittadini. Magari vieteranno ancora le trasferte: ma adesso devono scindere la tessera dalla carta di credito. Mi sa che le banche si suicidano…

Poi però arriva la risposta del famigerato Osservatorio delle Manifestazioni Sportive, altra assurdità inspiegabile del nostro paese (ma che potere hanno questi? chi sono? come possono permettersi di vietare ai cittadini italiani di andare allo stadio senza una carta di credito? e chi ha dato loro questo potere?), che dimostra una volta di più come in Italia la democrazia sia morta e sepolta e che siamo tutti ostaggio delle banche e degli accordi corporativi e sottobanco (gli stessi per cui proprio coloro che l’hanno provocata ci dicono che c’è la crisi e ci chiedono altri soldi e sacrifici). In pratica la risposta dell’Osservatorio è sintetizzabile così:

Il fatto che la tessera  sia illegittima non vuol dire che sia illegittima.

Senza parole.

Ma sappiate che la battaglia per la democrazia, su questo e su tutti i campi, continua.

AVVISO AI NAVIGANTI

dicembre 6, 2011

Cos’ha di differente dagli altri e non cos’ha in comune! Fenomeni che caratterizzano bene la malattia estrema dell’epoca. Cosa può rimanere in quest’epoca dello spirito dei navigatori? Niente, salvo il rifiuto spontaneo e i disprezzo riflesso. Non ci adattiamo. Perchè i sani non si adattano a un mezzo morbido. Ma non adattandoci, siamo morbidi. Viviamo in questo paradosso. Non abbiamo altra speranza, né altro rimedio. Solo questo.

da A Agonia di Julio Bressane (1976)

 

Maria Gladys e Joel Barcellos in A Agonia

IL CALCIO CHE NON C’E’ PIU’: SOCRATES

dicembre 5, 2011