ALBA D’ORIENTE

Sono tutte così le albe d’Oriente. Inerti, dopo la corsa notturna, e una nebbia fragile che gravita sulle rive, luccichio molle di amebe verdi assiepate dopo il crepuscolo. Ovunque quel senso gelato.

Era tornato a rifugiarsi a Doha, la cui sovrana indifferenza mascherata  da miraggio di una collettiva crescita intellettuale, ben si conciliava col suo desiderio di nascondersi. Chiuse gli occhi nella casa dei computer, e vide il ronzio di insetti del suq che gli offriva cibo in cambio di uno scatto, mentre lui selezionava scorci e aspettava ipnotizzato di vedere apparire l’immagine dal bianco: click e zzzzzzz, sorprese un uomo nel viola, petto nudo erotico mosso dalla macchina dei sogni, in rapida giravolta ganci di luce ultravioletti (quella notte sognò un acquario e una vista sottomarina). Ma ancora una volta il mondo si dimostrò più veloce. “Ehi, Jack? Hai sempre la tua vecchia polaroid? Devi poter squilibrare la linea d’apparizione. È il mezzo più veloce. Il meno sospetto, Jack. Devi andare, Tokyo è in pericolo”. Il funzionario giunto a informarlo capovolse le pupille e svanì nel cono di luce. Bisognerebbe lasciarlo presto, questo mondo che fu così libero, ma che sta per cadere nelle mani del nemico, se il nemico è sé contro se stesso. Il regno dei ciechi è una legge redatta nei cimiteri all’ombra delle tombe, credendo che i morti non vedano, ma i morti, anche quando risorgono, alzano gli occhi e barcollano verso l’alto, e i vivi hanno perso la vista tanto tempo fa.

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: