Archive for novembre 2009

XTUBE: ENTOMOLOGIA II MILLENNIO (2)

novembre 24, 2009

home made (TUBEKO)

Inquadratura fissa: letto su parete bianca. Il ragazzo è bianchissimo, quasi un nord europeo. La ragazza slanciata, gambe lunghissime, molto magra, capelli lunghi castani. Vicino a loro, sul letto, un portatile. Lui fa partire un pezzo elettronico, lei abbozza un sorriso e si fa penetrare da dietro. Dopo poco il ragazzo, insoddisfatto, si alza, sposta il portatile e sistema la videocamera in modo da inquadrare meglio i genitali. Lei lo aspetta senza muoversi, mostrando la schiena e il sedere. Toccandosi i capelli ne estrae qualcosa, che osserva per qualche secondo, indecisa se liberarsene. Lui, tornato sul letto, ricomincia a spingere, accertandosi con delle brevi occhiate che si veda bene. Dopo poco ha un orgasmo silenzioso. Si alza, si pulisce e torna sul letto invitando la ragazza a salirgli sopra. Lei non dice nulla. Ricominciano, lentamente e per qualche minuto. Lui tira fuori il pene quando sente una nuova eiaculazione in arrivo. Lei si aggiusta la coda dei capelli e si alza. Fine. Durata: 7′ 41”.

XTUBE ovvero ENTOMOLOGIA II MILLENNIO (1)

novembre 20, 2009

10 mesi fa

DBDaisy è seduta sul divano con le gambe accavallate. La ripresa dal basso ne mette in evidenza le calze nere trasparenti e parte del cortissimo vestito nero. Siamo in un saloncino e quando entrano una donna e un uomo si scorge un angolo cucina. I due nuovi ospiti vengono ripresi dal basso, così da farne vedere le sole gambe, lei senza calze sotto un vestitino nero, lui in pantaloncini corti grigi, leggermente troppo larghi. Lei conduce lui tenendolo per mano. Entrambi salutano DBDaisy, che rimane sul divano ripresa a figura intera, ammiccando alla videocamera. Inquadratura sui piedi di tutti e tre: scarpe nere con tacco per DB, scarpe acqua-trasparenti per la donna, calzini bianchi per l’uomo. Dissolvenza in nero. Riapertura sul terzetto così disposto: lui disteso sotto il divano, senza pantaloncini, in erezione; DB seduta, gonna alzata; l’altra donna distesa sotto il divano di fronte all’uomo: sia lei da terra che DB dall’alto lo masturbano con i piedi, l’una scalza, l’altra tenend0 i collant (la ripresa, anche qui, è fatta in modo da mostrare il volto della sola DB). DB si occupa del prepuzio, l’altra donna della base e dei testicoli. Le due donne commentano, DB si tocca sorridendo. Lui è silenzioso, arcuando la schiena accompagna il movimento dei piedi sul pene. DB fa in modo che il pene si appoggi all’arco del suo piede sinistro, mentre la sua compagna continua il lavoro col destro, fra le dita smaltate di rosa chiaro, un anello. Ora la camera si aggira introno al fulcro, mostrando l’azione dal punto di vista prima di lei e poi di lui. Le due ragazze incitano l’uomo. Lui non si fa pregare. Il fiotto di sperma arriva fin sulle gambe della donna e sulle calze di DB. Dissolvenza in nero. Durata della masturbazione: 2 minuti e 17 secondi. Durata totale del video: 2′ e 50”.

GIORNALISMO

novembre 2, 2009

I critici dei quotidiani e delle riviste discutono spesso dei fenomeni con l’obiettività blanda o ironica tipica del giornalista. Ovvero attribuiscono ai segni elementari il potere di consumare i simboli, accettando, ad esempio, una semplice freccia come espressione di elevazione o di crollo cosmico, oppure i resti fracassati di un’automobile come un’immagine dello scompiglio sociale.

Rudolph Arnheim, 1974