PAURA DEL VOLO

Una forte turbolenza si è abbattuta sul nostro aereo. L’equipaggio e i passeggeri hanno atteso in silenzio, qualcuno continuando a mangiare, altri cercando di non far cadere il vassoio, lanciandosi occhiate di sfuggita. Si è spalancato uno di quei corridoi lisci e vuoti come se l’aria fosse aspirata via e il galleggiamento corrispondesse al precipizio. Succede così quando si muore? In ogni caso, certe delusioni quotidiane scompaiono, lasciando sospeso e sfilacciato all’orizzonte uno sciame di speranze bucate come cirri. La compagnia è l’Areoflot. Con malcelato cinismo, si fa in fretta a pensare: Aereo-flop. Eppure a Mosca dovrebbe attenderci la coincidenza per Tokyo. Le mani strette. Il cibo più freddo che mai.

Advertisements

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: