SUPERCANNES: ELIA SULEIMAN

Che cinema è questa immagine dolorosa e malinconica che usa la ripetizione involontariamente comica della quotidianità per raccontare l’orrore e la disperazione di un popolo intero? Forse l’unico cinema realmente necessario, quello capace di abbattere un muro sintetizzando nell’effetto la causa, rendendoli speciali entrambi. Così resterà nella storia quest’unica sequenza di pura semplicità: il regista palestinese Elia Suleiman (nella parte di se stesso: il film racconta la storia della sua famiglia dal 1948 a oggi), davanti al muro eretto nei ‘territori’ da Israele, con un’asta olimpica prende la rincorsa e semplicemente salta dall’altra parte.

suleiman

Time That Remains di Elia Suleiman

Annunci

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: