Tragedie inavvertite

Una piccola storia dell’occhio in forma di plagio: che cosa si deve vedere dietro l’immagine? che cosa si deve vedere sull’immagine? che cosa si deve vedere nell’occhio? – credendo che basti, a far la storia, lo scambio continuo delle cause con gli effetti. Ma, come ricorda Max Aub, “Fummo, non siamo storia”. Si può chiamare progresso un benessere che forse avrà termine domani per il solo fatto di esistere? Un occhio di vitello senza peli e truccato, molle come un fegato e albino come la Luna: c’è chi ha saputo per poco che la contemporaneità non va comunicata, ma creata. Oggi, che all’attore si dice “Guardi lassù, c’è un dinosauro”, come allora “Guardi dalla finestra. Sta sfilando un esercito”, si dimentica, sotto il peso delle notizie, che il taglio è il trucco: che l’arte e la vita tessono l’ombra l’una dell’altra, come la doppia lama di un rasoio liquido.

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: